Passa ai contenuti principali

#Giùlemanidalnostromare #Ilnostromarenonsitocca

Informiamo ma soprattutto INFORMIAMOCI!!!
Francesco Quarto
GIU LE MANI DAL NOSTRO MARE.
Da più di tre anni lottiamo a difesa del nostro mare contro il "mostro" delle TRIVELLAZIONI MARINE.
Spesso, quasi sempre, siamo stati SOLI contro tutte le amministrazioni "corrotte" (sinistra o destra il risultato non cambia).
Abbiamo, attraverso il TOUR GIU LE MANI DAL NOSTRO MARE, informato migliaia di cittadini sulle problematiche legate alle trivellazioni.
SEMPRE SOLI!!!
Ora succede che un governo "scellerato" ha fissato per il 17 aprile 2016 un referendum.
Si: un referendum che "costerà" 360 milioni di euro ai contribuenti.
Domande?
Molte e naturalmente con risposte.
1. Sarebbe stato possibile "accorpare" il referendum alle elezioni amministrative per far risparmiare ai cittadini 360 milioni di euro?
R. Sicuramente si se a governare il paese ci fosse gente capace di gestire il denaro pubblico in maniera equa e corretta!!!
2. Cosa prevede il referendum?
R. Il quesito referendario, UNICO RIMASTO dopo che la corte costituzionale ha "rigettato" cinque dei sei quesiti presentati, tratta esclusivamente (cita testualmente il testo "limitatamente alle seguenti parole") "per la durata di vita utile del giacimento negli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale" (dimenticavo: il titolo del quesito è "Divieto di attività di ricerca, prospezione e coltivazione di idrocarburi entro le 12 miglia..............").
Ora: cosa significa tutto ciò?
Significa che, visto l'inserimento dell'"ultimo minuto" all'interno della legge di stabilità di un emendamento che ferma, di fatto, tutte le attività di ricerca, prospezione e coltivazione di idrocarburi entro le 12 miglia, l'unico quesito che la corte costituzionale ha decretato ammissibile è quello che, come citato pocanzi, indica la durata delle attività di coltivazione di giacimento avente già la CONCESSIONE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO, posto all'interno delle 12 miglia.
Voi mi chiederete: e quelli oltre le 12 miglia?
Risposta: ...............................
3. In caso di raggiungimento del quorum e vittoria del SI, fermeremo le trivellazioni nel nostro mare?
R. Assolutamente NO: ci ritroveremo a dover lottare sempre contro le multinazionali e contro questo governo "corrotto" che "dona" (gratis? chi lo sa.....) concessioni a destra e manca come se fossero "noccioline".
4. E' necessario recarsi a votare?
R. E' fondamentale recarsi al voto referendario che, ricordiamo, è la massima forma democratica esistente nel nostro paese.
Bisogna andare a votare e votare SI.
5. A chi serve effettivamente questo referendum?
R. Da cittadino posso solo dire di "osservare" chi ha e chi cerca visibilità dallo stesso anche a costo di riempire di "frottole" la gente con bugie tipo "VOTA IL REFERENDUM CHE FERMERA' LE TRIVELLAZIONI DEL MARE".
6. Cosa bisogna fare effettivamente per fermare le trivellazioni nel nostro mare?
R. La risposta è semplice: cambiare completamente "rotta" per quanto riguarda gli interessi del nostro paese riguardo la politica energetica. Dire nel 2.16 che il petrolio rappresenta ancora "risorsa energetica nazionale" è una pura e semplice ERESIA. Le alternative esistono e moltissimi paesi ne fanno uso. Significa investire non solo su un ambiente pulito ma anche su nuove forme occupazionali.
Il pensiero comune non deve essere rappresentato da un risultato referendario che, seppur importante per dare un "segnale" al governo, non è assolutamente risolutivo per la problematica, ma deve essere quello di portare finalmente il paese a TRIVELLE ZERO.
Nessuno deve toccare il nostro mare: IL NOSTRO MARE NON SI TOCCA.
Buonasera e scusate se mi sono un pò dilungato.
Dimenticavo: CONDIVIDIAMO


Posta un commento

Post popolari in questo blog

Amministrative 2017 San Ferdinando di Puglia

E con un concetto sbagliato è cominciata la caccia ai candidati residui per le #amministrative2017 di #sanferdinandodipuglia. Un grande insegnamento di #beppenazionaleha sempre posto i cittadini in prima linea senza distinzione di sorta. Ecco perché non abbiamo intenzione di partecipare, e assecondare la pagliacciata che si sta consumando sul territorio di San Ferdinando di Puglia. Di sicuro faremo e saremo sempre presenti, ma solo per far capire ai più increduli cosa sia veramente il M5S, e cosa siano gli attivisti.Se spesso succede che abbiamo dei fallimenti,non è colpa di sicuro del movimento o del nostro Punto di Riferimento, ma di coloro che approfittando del loro titolo avuto grazie agli elettori, usano in malo modo lo stesso simbolo, allontanandosi dai veri principi per cui esso è nato. http://www.beppegrillo.it/movimento/ Iscriversi al Movimento è la cosa più semplice da fare, ma è solo il primo passo per un percorso da seguire e capirne i principali  e semplici indicazioni che…

Viva l'Italia

Questo è il Parlamento, oggi.. Oramai la storia si ripete e sempre sotto gli occhi di tutti, questi Parlamentari che dicono tutto, e fanno il contrario di ciò che dicono. Ancora una volta sono stati coerenti con i loro "compagni". Siamo testimoni ogni giorno delle vicende che sconvolgono l'Italia direttamente nel Palazzo dove, invece di essere i Garantisti della Legalità, sono quelli che ci dimostrano che tutto il male inizia proprio in quelle stanze protette dalla Immunità Parlamentare.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/17/striscia-la-notizia-ficarra-e-picone-senato-ha-salvato-minzolini-almeno-non-fa-il-direttore-del-tg/3456682/
Anche se verrebbe da ridere, questo rende triste il volto della nostra povera Italia, che ancora una volta, da dimostrazione alle altre Nazioni che qui si sta veramente bene......tanto sei protetto da ogni nefandezza che commetti. Si è proprio il caso di dire: "Vieni in Italia, ti daremo l'occorrente per essere un ottimo elemento …

Chi l'ha visto ?

Lo so la notizia è una sorpresa per MOLTI, ma noi che costantemente ci informavamo di tutti i movimenti, non ci siamo meravigliati per NULLA. Naturalmente aspetteremo(e provvederemo appena possibile) di conoscere il resto della "ciurma". Per quanto invece riguarda i risvolti di TUTTA la faccenda, questo non è dato momentaneamente svelare, anche se in altre occasioni, vi avevamo AVVERTITI che c'è qualcosa di LOSCO che sta avvenendo nella NOSTRA PUGLIA.
Cosa che più ci conforta è, in questo momento, è sapere che non siamo scesi a COMPROMESSI e SCAMBI di "PIACERE". Parecchie volte si è tentato di farci desistere e venire a "patteggiamenti" con gli SCONOSCIUTI, ma a differenza di qualcuno, si è tirato dritto, con le conseguenze di ATTACCHI, DENUNCE da chi invece di difenderli e proteggere i CITTADINI, e con il classico "BASTONE TRA LE RUOTE", hanno ripetutamente BERSAGLIATI.
Noi sappiamo solo una cosa che il  MOVIMENTO 5 STELLE  non ha bisogno …